• Consulenza
    Contabile e Amministrativa
    Lo Studio è in grado di offrire una completa consulenza contabile ed amministrativa nonchè la redazione dei bilanci in genere, di note integrative e di relazioni sulla gestione.
  • Elaborazione
    dati Contabili

    L'organizzazione e la tenuta della contabilità può essere gestita sia presso l' Azienda che presso lo Studio.

  • Consulenza
    Societaria

    Lo Studio è in grado di garantire la consulenza societaria e la relativa assistenza in tutti gli aspetti del Diritto Societario.

  • Consulenza
    Tributaria

    La consulenza tributaria riguarda tutti gli aspetti della tassazione, sia per le imposte dirette che indirette, delle imprese individuali, collettive, associazioni ed enti.

  • Consulenza
    Bancaria
    e del Credito
    Per il servizio di consulenza bancaria e del credito lo Studio si avvale anche di esperti che conoscono perfettamente tutte le problematiche del settore.

In questa sezione

Cerca nel Comune
moduli, regolamenti, recapiti telefonici, Uffici per...
San Donà di Piave

E' il maggior comune della zona, con i suoi oltre 30.000 abitanti. Completamente ricostruito alla fine della prima guerra mondiale, è oggi un rilevante centro industriale.
Nella metà del XIX sec. lanciò le iniziative private di bonifica attraverso i 'Consorzi di scolo', che portarono a una sostanziale trasformazione del paesaggio e dell'economia.

Musile di Piave

Situato sulla sponda destra del Piave, di fronte a San Donà, questo comune ha visto un notevole sviluppo nell'agricoltura moderna e nelle attività artigianali e industriali.
In estate la piazza centrale si anima di numerose e piacevoli iniziative quali concerti e spettacoli teatrali.

Noventa

Le caratteristiche del suo territorio, tanto fertile da assicurare raccolti spesso eccezionali, ne fanno un moderno centro agricolo.
Numerose attività culturali trovano in estate il loro suggestivo scenario nel parco della splendida villa ottocentesca Ca' Zorzi.

Fossalta di Piave

Ernest Hemingway fu ferito preso l'ansa del Piave chiamata 'Buso Burato' e non dimenticò mai Fossalta, tornò a visitarla sovente e ne trasse spunti per le sue pagine, in particolare in 'Addio alle armi'.
Attualmente il paese è un moderno centro residenziale.

Jesolo

Stemma comunale raffigurante un drago che rimanda all'etimologia di Valle Dragojesolo.

Eraclea

Lo stemma comunale che rappresenta l'antica città con la cinta di mura e la sede vescovile oltre che il fiume Piave che lambisce il territorio

Ceggia

Situato poco dopo San Donà, lungo la statale 14 in direzione Portogruaro, è un comune di circa 5000 abitanti, noto come 'la Viareggio del Veneto' per il suo carnevale ricco di carri allegorici.

Cessalto

Il toponimo “Cessalto”, testimonianza delle lontane origini, è a tutt’oggi un “organismo vivente”, poiché nel luogo continua a esistere, seppur parzialmente, la causa che lo ha generato: il bosco. Infatti l’etimologia del nome, nella sua duplice accezione di Caesus saltus (bosco tagliato) e di Cessus Saltus (bosco remoto), è strettamente collegata alla presenza in zona, fin dalla preistoria, di una fitta selva, progressivamente disboscata, a partire dall’età romana, per far sorgere il paese.

Torre di Mosto

E' un piccolo comune agricolo con vocazione artigiana e anche industriale.
Le sue radici culturali e le tradizioni sono ben rappresentate dal locale Museo della Civiltà Contadina.

Motta di Livenza

Il territorio di Motta di Livenza ha origine antiche, sicuramente preromane. I primi abitanti furono, con tutta probabilità, un gruppo di Paleoveneti come attestano diversi rinvenimenti archeologici.

San Donà di Piave PDF Stampa E-mail
E' una città di 40.000 abitanti tra le più importanti della provincia orientale di Venezia. Situata sulla sponda sinistra del fiume Piave a 40 Km. da Venezia e a 30Km da Treviso è un punto nevralgico tra il Veneto e il Friuli, a ridosso delle aree di sviluppo del trevigiano e le aree balneari di Jesolo, Caorle ed Eraclea. In pieno sviluppo le attività commerciali e produttive che portano i tassi di crescita della popolazione tra i più alti della regione.
La zona, paludosa e malarica fino alla fine dell’Ottocento, in seguito alla promozione di lavori idraulici prima e di bonifica poi vide la metamorfosi ambientale del territorio, con l’introduzione di nuove colture, con la creazione di servizi di collegamento a mezzo ferrovia e autostrada e con l’apertura di industrie e servizi per la popolazione.
L’impatto della Prima guerra mondiale distrusse completamente la città e lo sforzo di ricostruzione fu grande. Durante la Seconda guerra mondiale la città soffrì per una serie di bombardamenti che miravano alla distruzione dei ponti sul Piave. La città è decorata con la Croce al Merito di Guerra a seguito del conflitto 1915/1918 e insignita di Medaglia d’Argento al Valor Militare per i grandi meriti che essa ha avuto durante la Guerra di Liberazione 1943/1945.
 

Camera di Commercio di Venezia


Agenzie delle Entrate


Camera di Commercio di Treviso


Personalgif - e-commerce service provider